Castello di Barbialla

Barbialla è un paradiso terrestre

La Toscana è stata a lungo riconosciuta per i suoi splendidi paesaggi. Quasi la metà dei terreni di Barbialla, circa 1365 acri, sono costituiti da boschi, principalmente querce e lecci. La proprietà è anche un’importante riserva di caccia dove vagano cinghiali, lepri, cervi, caprioli e daini. Recentemente sono tornati i lupi, confermando la cura e all’attenzione data all’ambiente dall’attuale proprietario. La fauna locale include una grande varietà di creature alate: quaglie e fagiani, germani reali, folaghe e galline che nuotano nei laghi, colombe, tordi, allodole e beccacce.

Barbialla è una tenuta agricola funzionante. Un Chardonnay fermentato a barile e, più significativamente, una miscela rossa sono il frutto dei 13,5 ettari di vigneti. L’olio extra vergine di oliva, ricco e saporito, viene prodotto dai 25 ettari di uliveti della tenuta. I campi sono piantati a grano, mais, soia e colza; l’allevamento di bestiame, una lunga tradizione a Barbialla, continua ancora oggi.

I boschi proteggono un ricco manto forestale di erba ed erbe aromatiche. La natura è generosa a Barbialla, e i boschi riparati forniscono un’abbondante raccolta di funghi: spugnole, chiodini, funghi ostrica e le trombette dei morti abbondano in primavera. In autunno, ci sono i porcini che i francesi chiamano cèpes, i finferli più piccoli e delicatamente aromatizzati e, i più ricercati di tutti, i pregiati tartufi bianchi che crescono sulle radici degli alberi della tenuta. Infatti, Barbialla è situata in una delle zone più pregiate del tartufo bianco.

Oggi Barbialla non è altro che un paradiso terrestre, proprio come lo è stato per tre millenni. Il paesaggio è dolce e bucolico e il caos della città sembra molto lontano. Destinato a rimanere in questa situazione per i secoli a venire, abbiamo la determinazione affinché il mondo di Barbialla sia preservato e protetto nella sua natura più pura.

Castello di Barbialla

Barbialla nei secoli

Location

Annessione alla Repubblica Fiorentina

1370

Location

Famiglia Rasponi Murat

XIX secolo

Location

Famiglia Orlando

XX secolo

Location

Attuale proprietà

1996